skip to Main Content
Pringles

Acquista nel nostro store di Olbia o online i nostri prodotti made in U.S.A.!


Pringles è un marchio americano di patatine fritte impilabili a base di patate e grano . È di proprietà di Kellogg’s .
Sviluppato originariamente da Procter & Gamble (P&G) nel 1967 e commercializzato come “Chips di patate novellate Pringle”, il marchio è stato venduto a Kellogg’s nel 2012. A partire dal 2011, Pringles è venduto in oltre 140 paesi. Nel 2012, Pringles è stato il quarto marchio di snack più popolare dopo Lay’s , Doritos e Cheetos (tutti prodotti da Frito-Lay ), con una quota di mercato del 2,2% a livello globale.

Nel 1956, Procter & Gamble assegnò un compito al chimico Fredric J. Baur (1918-2008): sviluppare un nuovo tipo di patatine fritte per rispondere ai reclami dei consumatori riguardo a patatine rotte, unte e stantio, nonché aria nelle sacche. Baur ha trascorso 2 anni a sviluppare patatine a forma di sella da pasta fritta e ha selezionato la lattina tubolare come contenitore delle patatine. Tuttavia, non riuscì a capire come far buon gusto alle patatine e fu costretto a lavorare su un altro marchio. A metà degli anni ’60 un altro ricercatore di P&G, Alexander Liepa di Montgomery, Ohio , riprese il lavoro di Baur e riuscì a migliorare il gusto. [5] Sebbene Baur fosse il vero inventore del chip Pringles, il nome di Liepa è sul brevetto. Gene Wolfe , un ingegnere meccanico e autore noto per i romanzi di fantascienza e fantasy , ha contribuito a sviluppare la macchina che li cucina.
La forma coerente della sella è matematicamente conosciuta come un paraboloide iperbolico . [9] Secondo quanto riferito, i loro progettisti hanno usato i supercomputer per assicurarsi che l’aerodinamica dei chip li avrebbe mantenuti in posizione durante l’imballaggio e che non si sarebbero rotti se accatastati l’uno sopra l’altro.
P&G iniziò a vendere Pringles in aree limitate nel 1967; nel 1975 erano disponibili in gran parte degli Stati Uniti e nel 1991 erano distribuiti a livello internazionale.